IDEE IN FUGA è un progetto di bilancio partecipativo e di crowdfunding civico

I detenuti di Bollate si incontrano per elaborare e votare progetti e iniziative di miglioramento della propria condizione all’interno del carcere. La realizzazione? Dipende da noi.

Raccolta idee

18 assemblee totali fra reparti maschili e femminili

3 assemblee generali inter-reparto (servite per confrontare proposte simili fra detenuti appartenenti a reparti diversi)

Dettagli

Supporto

58 proposte presentate (47 dei detenuti dei reparti maschili e 11 delle detenute del reparti femminili

670 partecpanti su 1278 52,4% di affluenza (80,4% nei reparti femminili e 48,6% nei reparti maschili)

Dettagli

Coprogettazione

8 proposte selezionate per la fase di co-progettazione (5 dei reparti maschili e 3 dei reparti femminili - una proposta è stata ritirata e due proposte finaliste si sono accorpate in un’unica proposta).

Dettagli

Votazione finale

5 assemblee di campagna elettorale, una per reparto

6 seggi allestiti più due speciali organizzati con il supporto di rappresentanti delle istituzioni

Dettagli
La campagna Crowdfunding

Quanto abbiamo raccolto per realizzare le proposte dei detenuti

5642,00 € raccolti / 287 Donazioni

25%

Testimonial
che ci hanno messo per primi la faccia.

Fanno giá parte della community...

  • Roberto Lombardo

    Roberto Lombardo

  • Benedetta Talluto

    Benedetta Talluto

  • Mariasole Tricoli

    Mariasole Tricoli

  • Guglielmo  Maraniello

    Guglielmo Maraniello

  • Guglielmo  Maraniello

    Guglielmo Maraniello

  • Susanna Magistretti

    Susanna Magistretti

  • Francesca Frigoli

    Francesca Frigoli

  • Anna Maria Ietto

    Anna Maria Ietto

  • Cecilia Ferrero
    Milano

    Cecilia Ferrero

    Perchè trovo importantissimo sia l'esigenza di avere delle carceri, ma soprattutto che queste siano funzionali ad una dimensione di reidirizzamento dell'individuo verso ciò che è la società, dare consapevolezza delle responsabilità ad essa annesse, e perm

  • Odetta Piscitelli Mendes
    Cabo Verde

    Odetta Piscitelli Mendes

  • Francisco  Venes
    Lisboa

    Francisco Venes

    Ci fa conoscere di più su le dinamiche dei detenuti e crea un canale di comunicazione tra i cittadini fuori e dentro il carcere. In certo modo permette un nuovo sguardo su una comunità spesso soggetta a pregiudizi.

  • Simona Stortone
    Berlino

    Simona Stortone

    Perché è un progetto che si nutre di positività

  • Margherita Muzzioli
    Bologna

    Margherita Muzzioli

  • Chiara  Giannotti

    Chiara Giannotti

  • Adriano Attus
    Milano

    Adriano Attus

    Vedo il carcere come un luogo sospeso nel tempo e costretto dallo spazio. Un ambiente rigidamente vincolato, ingabbiato dai ritmi della quotidianità e dalle barriere fisiche. Immagino però un istituto dove i detenuti, entrando col proprio vissuto, possano

  • stefano Tognetti

    stefano Tognetti

  • Daniel Trudu

    Daniel Trudu

  • Josè Sala

    Josè Sala

  • Diego Riselli

    Diego Riselli

  • Silvia Provantini

    Silvia Provantini

  • Ilaria Perversi

    Ilaria Perversi

Iscriviti per rimanere informato

Entrerai a far parte della grande community che sostiene questo progetto e riceverai aggiornamenti sui suoi sviluppi

Acconsento ai termini e condizioni e dichiaro di aver preso visione della privacy policy
Voglio ricevere notizie e comunicazioni da BiPart
Organizzato da
In collaborazione con

Con il patrocinio di

Con l'autorizzazione del Provveditorato della Regione Lombardia